ut 

home     notizie     produzioni     laboratori     progetti

laboratori > teatro

laboratori teatro

scarica pdf >  

 IL PROGETTO

 

Sentire e usare il corpo e la voce, lo spazio, il tempo, il ritmo. Giocare a vivere immagini, situazioni, sentimenti, emozioni.


Si può sperimentare tutto questo grazie al linguaggio del teatro: il gesto, il mimo, il clown, la recitazione, il canto, la musica, la danza…


Si può vivere tutto questo e farne partecipi gli altri, comunicandolo in prima persona, attraverso la realizzazione di un vero e proprio spettacolo teatrale.


Le possibilità espressive date dal linguaggio teatrale sono molto ampie e vanno accuratamente programmate in rapporto all'utenza e al tipo di progetto.

 

Illustriamo qui alcuni possibili percorsi tematici che possono essere organizzati come laboratori specifici, ma anche come una percorso unico e completo:

espressione corporea e danza libera
Il  corpo  come  strumento  di  espressione  e comunicazione attraverso  il  raggiungimento  della  consapevolezza  e del piacere del movimento

clown e mimo
Lavoro sulle tecniche  teatrali  del mimo  e del  clown per approfondire le possibilità  espressive e comiche della comunicazione gestuale


teatro di strada

Le  problematiche  della  comunicazione  teatrale  in  spazi aperti (strade,  piazze...) e le  possibili  tecniche relative: trampoli,  mangiafuoco,  giocolerie,  macchine teatrali....  


teatro di figura

Il laboratorio affronterà in modo particolare la comunicazione teatrale attraverso l'utilizzo di  diversi medium: marionette, burattini, ombre, oggetti....

 

farefavole

Inventare,  attraverso giochi-stimolo, fiabe personali e di gruppo da raccontare,  spettacolarizzare, raccogliere in libri animati costruiti con le proprie mani.

Obiettivo principale del laboratorio è quello di rafforzare le capacità creative e di narrazione.

SCHEMA DI PROGRAMMA

Di seguito gli obiettivi e il percorso del laboratorio di teatro:

 

introduzione: PRESENTAZIONE

Una prima, fondamentale, attività propedeutica alla costruzione del gruppo di lavoro che cura innanzitutto il benessere relazionale dei partecipanti al laboratorio.

introduzione metodologica

approccio, stimolo, fascinazione

rapporto animatori-gruppo

 

1° fase: CONOSCERE IL CORPO

In questa prima fase l'obiettivo del lavoro si sposta dalla ricerca delle potenzialità motorie e vocali del proprio corpo ad una sperimentazione diretta delle possibilità espressive che ogni partecipante al laboratorio può veicolare attraverso un più preciso e controllato utilizzo del corpo e della voce:

>lavoro psicomotorio finalizzato alla   

  risensibilizzazione delle singole parti del corpo

>rafforzamento delle capacità attentive, 

  psicomotorie, mentali, psicoaffettive

 

2° fase: COMUNICARE COL CORPO

Nella seconda fase si sperimenterà come il corpo possa diventare strumento di comunicazione immediata e diretta utilizzando, a questo  scopo, anche alcuni  linguaggi teatrali codificati dalla tradizione quali il mimo, il clown, la danza:

>espressione di gesto e voce nella

  comunicazione teatrale

>rapporto gesto-voce-spazio-suono

>immagine-oggetto e possibilità

  interattive nella comunicazione teatrale

 

3° fase: PROGETTO COMUNICAZIONE

La terza fase del laboratorio affronta le problematica della progettazione e della messa in scena di uno spettacolo, provando a giocare con i complessi meccanismi della comunicazione teatrale:

>l'immaginazione produttiva

>struttura dello spettacolo

>coreografie

>scenografie

 

conclusione: COMUNICAZIONE

Infine il momento della comunicazione teatrale:

>realizzazione di uno spettacolo

>documentazione dell'esperienza